Lavoro: Fratoianni, 'per Istat persi 850mila posti ma per molti sembra vada tutto bene'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 1 giu. (Adnkronos) – "Secondo l’Istat 850mila lavoratori e lavoratrici hanno perso il proprio lavoro in quest'anno, nonostante il Blocco dei licenziamenti. Eppure, secondo Confindustria e fin troppi nel governo, sembra che ora vada tutto bene, che sia tutto finito". Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.

“Ci aspetta un futuro radioso, dicono. Ebbene – prosegue l’esponente dell’opposizione di sinistra – non è affatto così. Forse per i dirigenti di alcune aziende, non per chi ci lavora. È questa la 'ripartenza' di cui parlano?”.

“Proteggere lavoratori e lavoratrici sarebbe un dovere fondamentale dello Stato, del pubblico. Per questo – conclude Fratoianni – il blocco dei licenziamenti va prorogato fino alla fine della pandemia. È una questione di dignità e giustizia sociale.”