Lavoro, M5s: bene impegno governo per riforma su smartworking

Gal

Roma, 25 giu. (askanews) - "Oggi in commissione Lavoro abbiamo voluto presentare un'interrogazione al ministero del Lavoro a prima firma della collega Valentina Barzotti sulle iniziative di promozione dello smartworking e della tutela del diritto alla disconnessione di ogni lavoratore. In questi mesi abbiamo visto tutti un'accelerazione senza precedenti del ricorso al lavoro agile a causa dell'emergenza Covid 19, sia nel settore privato che nel settore pubblico. E' sicuramente positiva l'intenzione manifestata dal ministero del Lavoro in risposta alla nostra interrogazione di riformare la disciplina del lavoro agile in modo da tutelare i lavoratori e le lavoratrici dai rischi inerenti l'iperconnettivita' nonch di assicurare l'effettivita' della disconnessione dalle strumentazioni informatiche". Cos in una nota i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Lavoro alla Camera.

"Sappiamo bene che il ricorso al lavoro agile ha consentito a molte attivit di proseguire garantendo la salute dei lavoratori in un periodo cos delicato. chiaro, per, che serve una risposta strutturale sul tema, per organizzare al meglio le attivit e scongiurare il rischio che il lavoro agile si trasformi in uno strumento di controllo e pressione da parte del datore di lavoro", continuano i deputati.

"La transizione digitale del nostro Paese, che noi sosteniamo e incentiviamo anche con il piano Bul, passa necessariamente per la promozione del lavoro agile. Siamo quindi soddisfatti che il ministero si ponga come obiettivo un aggiornamento del quadro delle regole e delle tutele perch il mondo del lavoro diventi sempre pi inclusivo, moderno e flessibile", concludono.