Lavoro: Mattarella, 'precarietà aumenta diseguaglianza con salari bassi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 nov. (Adnkronos) – "La precarietà e la frammentarietà dei contratti" di lavoro "aumenta le diseguaglianze, traducendosi spesso in retribuzioni insufficienti, in un allargamento della platea dei poveri da lavoro, con salari bassi, lavori intermittenti e part time involontari". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia al Quirinale per la consegna delle Stelle al merito del lavoro.

È dovere inderogabile delle Istituzioni ad ogni livello -ha aggiunto il Capo dello Stato- combattere la marginalità dovuta al non lavoro, al lavoro mal retribuito, al lavoro nero, alle forme illegali di reclutamento che sfociano in sfruttamento, quando non addirittura in schiavitù contemporanee, inammissibili".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli