Lavoro: Orlando, 'non si può fare tutto quello che ci viene in mente ma tavolo è vuoto'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 mag (Adnkronos) – Oggi "è assolutamente condivisibile un obiettivo, che metto dentro un titolo più generale, dobbiamo essere contro qualunque forma di sfruttamento del lavoro e di caporalato". Lo ha detto Andrea Orlando all'incontro on linea del Pd sulla precarietà.

Nella ricostruzione del sistema dopo la pandemia, "dobbiamo evitare che non sia peggio. Dobbiamo correggere gli elementi negativi del nostro modello di competizione che ha puntato sull'utilizzo squilibrato dello sfruttamento del lavoro", ha spiegato il ministro del Lavoro.

"Abbiamo una grande occasione, tutto quello che abbiamo detto è un banco di prova, non abbiamo più l'alibi del debito o della realpolitik. Certo non si può fare tutto quello che ci viene in mente, non siano in un governo esattamente di sinistra. Ma tutti si trovano di fronte a un tavolo svuotato dalla pandemia, ricominciare a mettere le carte implica una riflessione su quello che c'era prima e su ciò che non vogliamo", ha sottolineato Orlando.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli