Lavoro: Profumo, in settori di punta serve formazione internazionale

Torino, 10 apr. - (Adnkronos) - ''La formazione tradizionale, almeno nei settori di punta non e' piu' sufficiente. I nostri giovani dovranno certo svolgere la formazione nelle nostre universita', ma queste dovranno essere capaci di collegarsi di piu' con le grandi universita' all'estero per consentire ai ragazzi di fare un percorso completo e di portarsi nel mondo del lavoro non solo il bagaglio delle competenze tradizionali, ma con un bagaglio di competenze piu' internazionali''. Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, intervenuto all'assemblea annuale dell'Anfia. '' L'internazionalizzazione - ha aggiunto - e' un tema su cui dobbiamo puntare per lo sviluppo di un Paese che e' un po' seduto''.

Secondo Profumo, e' necessaria ''una relazione piu' stretta tra aziende e universita' attraverso tirocini e contratti d'impresa'', perche' ''gli strumenti finora utilizzati per il finanziamento e per la ricerca non ci hanno allenati abbastanza alla competizione vera. Le modalita' con cui abbiamo valutato i nostri progetti non sono state probabilmente equivalenti a quelle degli altri Paesi e per questo quando ci troviamo a competere in Europa o sui grandi scenari mondiali ci troviamo in difficolta'''.

''Siamo bravissimi come singoli ma diventiamo molto piu' deboli quando i progetti sono complessi e hanno bisogno di competenze che vengano anche da altre realta''', ha aggiunto il ministro secondo cui e' necessario che ''gli strumenti per il finanziamento della ricerca in Italia diventino analoghi a quelli della competizione europea, le stesse modalita' di creazione dei partenariati, le stesse modalita' di valutazione e selezione dei progetti, la stessa attenzione ai risultati. Da ora al 2014 - ha concluso - dobbiamo avviare una palestra Paese, e il settore auto ne ha piu' bisogno di altri, per essere pronti a partire quando ci saranno le risorse per essere capaci di portarle a casa''. ''.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno