Lavoro: Zampa, 'per consulenti Poste italiane criticità evidenti'

webinfo@adnkronos.com

"Il quadro che emerge ha sicuramente delle criticità molto evidenti, soprattutto su due voci. Innanzitutto sulle conseguenze fisiche e poi l'altra, molto preoccupante, che ha tra l'altro un aggravamento quando andiamo a fare una lettura di genere, è il dato che riguarda lo stress per le pressioni subite". Così Sandra Zampa, sottosegretario alla Salute, commenta i risultati della ricerca 'Le condizioni di lavoro e di salute dei consulenti delle poste: i risultati dell'indagine tramite questionario', a cura di Inca, Slc Cgil, Fondazione Di Vittorio e presentata oggi a Roma. 

"Credo che questo -spiega Zampa che ha partecipato alla presentazione- non sia un modo neanche intelligente da parte delle aziende di trattare i propri lavoratori. Il diritto alla salute è un diritto che la nostra Costituzione contempla; c'è un articolo, il 32, che impegna lo Stato italiano a garantire il rispetto di questo diritto e questo deve avvenire tanto più sui luoghi di lavoro dove le persone passano la maggior parte delle proprie giornate e delle proprie vite", conclude.