## Lavrov difende l'Italia su Libia ma attacca Alleanza e Usa -4-

Cgi

Mosca, 17 gen. (askanews) - La diplomazia russa inoltre vuole evidentemente un collegamento tra Berlino e l'alta diplomazia al Palazzo di Vetro. Lavrov aveva già più volte ribadito che la confernza di Berlino doveva essere il più inclusiva possibile. "Noi ci aspettiamo che il Consiglio di Sicurezza dell'Onu sostenga le conclusioni della conferenza" ha aggiunto.

Pochi minuti prima aveva aperto l'incontro stampa accusando gli Usa che "abusano apertamente del loro privilegio di Paese dove ha sede l'Onu, non rilasciando i visti ai diplomatici dei Paesi che non fanno comodo a loro discrezione, in violazione del diritto internazionale". Proprio mentre da Vienna il vice di Lavrov, Sergey Ryabkov in un'intervista a Sputnik si rammaricava che gli Stati Uniti continuino a rifiutare una cooperazione costruttiva sulla soluzione della crisi libica. Mentre dal Dipartimento di Stato americano arrivava la conferma: il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, andrà alla conferenza internazionale sulla Libia a Berlino.