Lavrov: piani Usa su petrolio in Siria illegali e arroganti

Fco

Roma, 29 ott. (askanews) - I progetti degli Stati Uniti di sfruttare e difendere i giacimenti petroliferi nella Siria nord-orientale sono illegali e arroganti. Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, che ha promesso di tutelare la posizione della Russia sulla questione nei contatti con Washington.

"Per quanto riguarda le azioni degli Stati Uniti nella Repubblica araba siriana, ovviamente queste azioni sono in contrasto con il diritto internazionale. Gli Stati Uniti e i membri della coalizione guidata dagli Stati Uniti sono illegalmente in Siria, in contrasto con la posizione del governo legittimo della Repubblica araba siriana", ha detto Lavrov in una conferenza stampa a seguito di un incontro a tre con i ministri degli Esteri di Turchia e Iran e alle consultazioni con l'inviato speciale del segretario generale delle Nazioni Unite, Geir Pedersen, a Ginevra. (Segue)