Lavrov: pronti a rompere con l’Ue, “vuoi la pace? Prepara la guerra”

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 feb. (askanews) - La Russia è pronta a rompere i rapporti con l'Unione Europea in caso di di nuove sanzioni che creino reali rischi per l'economia del Paese. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in un'intervista al conduttore televisivo Vladimir Solovyov, che ha anticipato alcuni passaggi.

"Partiamo dal presupposto che siamo pronti", ha detto Lavrov, rispondendo alla domanda sulla possibilità di una rottura con l'Ue. e la Russia si sta dirigendo verso una rottura con l'Unione europea.

"Se vediamo di nuovo, come abbiamo già sentito dire più volte, che in certe aree vengono imposte sanzioni che creano rischi per la nostra economia, anche nelle aree più sensibili, allora sì. Non vogliamo isolarci dal mondo, ma dobbiamo essere pronti a questo. Vuoi la pace, preparati alla guerra", ha detto Lavrov.

Secondo il capo della diplomazia russa, se l'Unione europea introdurrà nuove sanzioni contro la Russia per il caso Navalny, lo farà "solo per soddisfazione propria, per mostrare che ci stann punendo", ma la Russia "non potrà rinunciare alla difesa dei propri interessi".

Oggi il portavoce della Commissione europea, Peter Stano, ha detto che il confronto sulle nuove sazioni va avanti "in modo confidenziale" quindi non saranno dati dettagli al riguardo. Il portavoce ha anche ricordato che l'adozione di sanzioni implica l'unanimità tra gli Stati membri.