Lavrov: "Zelensky ebreo? Anche Hitler lo era". Israele: "Delirante"

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Tel Aviv, 2 mag. (Adnkronos) – Zelensky è abreo? "Anche Hitler aveva origini ebree, i maggiori antisemiti sono proprio gli ebrei". Così il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov, a Zona bianca su Rete4, aggiungendo: "La nazificazione esiste" in Ucraina.

Immediata la reazione di Israele. Il ministero degli Esteri Yair Lapid ha infatti convocato l'ambasciatore russo in Israele in segno di protesta affermando che Israele si aspetta di ricevere della scuse per le parole di Lavrov. "Le sue parole sono imperdonabili, l'ambasciatore sarà convocato per una consultazione", ha detto Lapid citato dall'emittente N12.

Sono ''false, deliranti e pericolose'' le parole usate dal ministro degli Esteri Lavrov a proposito delle origini ebree di Adolf Hitler. Così il presidente dello Yad Vashem, Dani Dayan, che ha definito ''degne di condanna'' le parole di Lavrov. Lo Yad Vashem aveva già condannato la tesi russa secondo la quale l'Ucraina doveva essere ''denazificata'' definendola ''non basata sui fatti'' e che ''banalizza e distorce l'Olocausto''.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli