L'avvocato della cestista Griner: "Aveva ok medico per la cannabis terapeutica"

NATALIA KOLESNIKOVA / AFP

AGI - La star del basket americana, Brittney Griner, aveva il permesso medico per usare cannabis terapeutica. Lo hanno affermato i suoi legali nella difesa dell'atleta, sotto processo in Russia dopo essere stata arrestata a febbraio all'aeroporto di Mosca in possesso di un liquido a base di cannabis.

Accusata di possesso e contrabbando di droga, per cui rischia fino a 10 anni di carcere, ha ammesso di averla introdotta nella Federazione ma che non intendeva infrangere la legge.

Secondo la sua difesa, la giovane atleta olimpica soffre di "dolori cronici" e per questo aveva ricevuto quest'anno il via libera dai medici americani a usare cannabis terapeutica per alleviare il dolore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli