L'azienda alimentare tedesca ha annunciato il ritiro degli snack

·2 minuto per la lettura
lidl-rischio-chimico-barrette
lidl-rischio-chimico-barrette

L’azienda tedesca Lidl ha annunciato il ritiro dal mercato di alcune barrette per alto rischio chimico. Gli snack incriminati sarebbero delle barrette di muesli e cereali alla nocciola, prodotti dall’azienda Crownfield.

Lidl ritira barrette: rischio chimico

La catena europea di supermercati di origine tedesca, Lidl, ha annunciato sul suo sito web il ritiro di alcuni prodotti alimentari a causa della presenza di sesamo proveniente dall’India e contaminati con ossido di etilene. Nello specifico, i principali prodotti richiamati dagli scaffali sono le barrette muesli e cereali alla nocciola senza zuccheri aggiunti, prodotti dall’azienda Crownfield. Non è la prima volta che la nota azienda tedesca ritira dal commercio alcuni suoi prodotti. Qualche mese fa era stata la volta di un aspirapolvere.

La comunicazione di Lidl

Il rischio chimico sarebbe molto alto e Lidl, attraverso un comunicato pubblicato sul sito internet, informa che “il produttore dell’articolo “Barrette muesli e cereali, 8x25g, solo assortimento “Nocciola senza zuccheri aggiunti” ha richiesto il richiamo del prodotto poiché non si può escludere che i semi di sesamo, utilizzati nel prodotto come ingrediente, possano essere stati contaminati da ossido di etilene“.

“Il prodotto è stato confezionato dall’azienda Nutrisun GmbH & Co. KG – aggiungono – nello stabilimento sito in Bosteler Feld 6 – 21218 Seevetal (Germania)”. Lidl specifica che il richiamo coinvolge solamente l’articolo sopraindicato (con EAN 20080709) e che tutti gli altri prodotti venduti da Lidl Italia non sono coinvolti dal richiamo. I lotti interessati dal ritiro sono quelli venduti in scatole da 8 per 25 grammi. Con termini di scadenza del: 10/11/2020 – 24/11/2020 – 08/12/2020 – 20/12/2020 – 03/02/2021 – 17/02/2021 – 31/03/2021 -04/05/2021 – 05/07/2021 – 09/08/2021 – 30/08/2021 – 15/09/2021 – 18/10/2021 – 30/10/2021.