L'azienda di Cupertino ha rilasciato un aggiornamento urgente

·1 minuto per la lettura
Apple, individuata falla nella sicurezza
Apple, individuata falla nella sicurezza

Apple, individuata falla nella sicurezza: se ne possiedi un dispositivo, aggiornalo subito. L’azienda ha infatti rilasciato un aggiornamento urgente di sicurezza che va a correggere una pericolosa vulnerabilità.

Apple, individuata una falla nella sicurezza

L’azienda statunitense ha rilasciato un importante aggiornamento di sicurezza che corregge una vulnerabilità zero-day (mai divulgata prima e per la quale l’azienda vittima ha appunto zero giorni per agire), che poteva potenzialmente mettere a rischio i prodotti Apple quali iPhone, iPad, Mac e Apple Watch. Il nuovo aggiornamento è disponibile per tutti i dispositivi della mela e su iPhone rappresenta l’update a iOS 14.8.

Individuata una falla nella sicurezza, Apple: “aggiornare immediatamente”

La falla nella sicurezza è stata scoperta da Citizen Lab e richiede a tutti gli utenti di questi sistemi operativi di aggiornare immediatamente i loro dispositivi per evitare che eventuali malintenzionati possano utilizzare questa vulnerabilità. Una falla che “potrebbe essere stata sfruttata attivamente”, spiega l’azienda.

Apple, individuata una falla nella sicurezza: vulnerabilità ForcedEntry

Si tratta di un problema che rientra nella vulnerabilità ForcedEntry, che consentiva di hackerare gli iPhone da remoto semplicemente utilizzando un messaggio inviato su iMessage.

Attraverso questa falla, gli hacker erano in grado di utilizzare lo spyware Pegasus, sviluppato dall’azienda israeliana NSO, per spiare vari obiettivi, tra cui giornalisti e attivisti.

Citizen Lab ha scoperto che ForcedEntry era ancora utilizzabile dagli hacker anche in seguito agli aggiornamenti di sicurezza di iOS e degli altri sistemi operativi che Apple ha rilasciato nel mese di agosto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli