Lazio, D’Amato: 845 nuovi casi ma vicini all’immunità di gregge

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 lug. (askanews) - 845 nuovi casi positivi nel Lazio. È il dato diffuso dall'assessore regionale alla sanità Alessio D'Amato che, come ogni giorno, offre i numeri della situazione del coronavirus nel territorio. "Oggi su quasi 11mila tamponi nel Lazio (-911) e oltre 19mila antigenici per un totale di oltre 30mila test, si registrano 845 nuovi casi positivi (+65), 4 decessi (riferiti a notifiche di recupero), i ricoverati sono 290 (+17), le terapie intensive sono 44 (+5) i guariti sono 211. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7,9% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,8%. I casi a Roma città sono a quota 480". "Restano stabili - sottolinea D'Amato - i tassi di occupazione in Area medica e Terapia intensiva, lontani da soglie di rischio, non assistiamo a criticità sulla rete ospedaliera. Resta assolutamente prioritario vaccinarsi e completare il percorso di vaccinazione". "Il Lazio sarà la prima Regione in Italia ad essere in linea con le indicazioni del Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, relativamente alla soglia del 70% di adulti con iter vaccinale completato entro fine luglio" precisa. Quanto al cluster Sant'Anastasia (Salto di Fondi) "il campeggio è stato dichiarato zona gialla con ordinanza del sindaco di Fondi firmata su richiesta della Asl di Latina. L'ordinanza impone lo stop a tutte le attività, la chiusura delle piscine e l'obbligo di mascherina anche all'aperto. Tutti gli isolamenti dovranno essere confermati appena la Asl avrà effettuato i nuovi tamponi. Invitiamo tutti a sottoporsi ai test e ad aiutare gli operatori nell'attività di tracciamento".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli