Lazio, D’Amato: mancanza dosi vaccino pesa un mese di ritardo

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 feb. (askanews) - "Con le dosi di cui disponiamo ad oggi la campagna di vaccinazione degli over 80 terminerà a fine aprile o primi giorni di maggio e se dovessero arrivare più dosi anticiperemo coloro che sono prenotati più in là". Lo ha spiegato ai microfoni di Buongiorno Regione Lazio l'assessore regionale alla sanità, Alessio D'Amato. Oggi parte infatti la campagna di vaccinazione per gli over 80 e, come spiegato da D'Amato, tutto dipende dalla disponibilità di dosi di vaccino. "Scontiamo circa un mese di ritardo perché mancano 18 mila dosi a settimana" dunque la campagna è slittata di un mese e l'assessore spera che il tempo perduto possa essere recuperato "con le dosi che debbono arrivare". "Con AstraZeneca attraverso tutti i medici di medicina generale, perché tutti devono essere coinvolti nella campagna vaccinale, affronteremo anche le classi di età e le priorità che riguarderanno questo vaccino" ha sottolineato, ricordando che il Lazio "è tra le regioni che sta vaccinando di più. Abbiamo già superato quota 200 mila somministrazioni e oltre quota 100 mila doppie somministrazioni".