Lazio, D'Amato e Mostarda incontrano sindaci distretto Frascati

Bet

Roma, 11 nov. (askanews) - L'assessore regionale del Lazio alla Sanità e Integrazione socio-sanitaria, Alessio D'Amato, e il direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda, hanno incontrato i Sindaci del Distretto H1, Rocca Priora, Rocca Di Papa, Montecompatri, Monteporzio Catone, Frascati, Grottaferrata, Colonna, presso l'aula magna dell'Ospedale S. Sebastiano di Frascati. I due rappresentanti del Sistema sanitario regionale hanno descritto le ultime azioni messe in campo per il miglioramento dei presidi sanitari del Distretto e i progetti in divenire, fra cui investimenti complessivi per circa 5 milioni di euro, così suddivisi: per le nuove tecnologie di alta fascia 1 milione (per cui è in atto l'istanza di richiesta di finanziamento urgente) e 600mila euro (già finanziati), mentre la restante parte per lavori strutturali. Eccoli nel dettaglio: 1 milione e 700mila euro per l'adeguamento e messa a norma dell'Ospedale di Frascati; 900mila euro per l'adeguamento e messa a norma edile ed impiantistica della struttura distrettuale; 450mila euro per la creazione del nuovo laboratorio di analisi; 150mila euro il nuovo reparto di Odontoiatria dell'ospedale e 150mila delibera CIPE per la rilevazione incendi. "Oggi siamo in una fase diversa - ha detto D'Amato - Per la prima volta il bilancio del servizio sanitario regionale ha chiuso in attivo e stiamo uscendo dalla lunga stagione del commissariamento. È in atto una stagione straordinaria di reclutamento di personale attraverso concorsi a evidenza pubblica e stabilizzazioni. Su questo ospedale c'è un piano di investimenti importante che cambierà il volto e la funzionalità di questa struttura. Nuove tecnologie, messa in sicurezza antincendio e potenziamento dell'organico e del personale. Attualmente abbiamo in atto 300 procedure per l'intera regione e questo ci permetterà di reclutare energie nuove per l'intero sistema e per l'ospedale di Frascati e lo possiamo fare perché i conti sono tornati in ordine e non si produce più disavanzo". "Cambiano i fabbisogni, cambia l'epidemiologia e il Sistema sanitario pubblico deve avere la capacità di rimodularsi - ha spiegato Mostarda - per l'Ospedale di Frascati e per il distretto è in atto un cronoprogramma che prevede investimenti in tecnologie, personale e rinnovamento strutturale. Si tratta di un investimento di 5 milioni di euro per l'adeguamento dell'ospedale anche con finalità anti incendio e dell'acquisto di nuove tecnologie fra cui la nuova Tac".