Lazio: Di Berardino alla posa della prima pietra a Collespada

Bet

Roma, 20 gen. (askanews) - Posa della prima pietra delle opere di urbanizzazione di Collespada, frazione di Accumoli questa mattina, presente Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e Politiche per la ricostruzione della Regione Lazio. Il cantiere prevede una prima fase di lavori che termineranno a maggio 2020 e una successiva di durata triennale, con l'impiego di circa 60 addetti l'anno. "Il cantiere di Collespada - ha spiegato l'assessore Di Berardino - è un esempio di ricostruzione basato sul positivo rapporto tra pubblico e privato, tra la Regione Lazio, il comune di Accumoli, l'Ufficio speciale ricostruzione regionale, cittadini e la CNA, importante associazione datoriale che nella predisposizione del progetto ha saputo far sintesi tra le istanze dei residenti e le esigenze tecniche. Un modello di ricostruzione, basato sulla partecipazione e sulla condivisione, che può essere da esempio in altre realtà e altri contesti dove anche altre associazioni datoriali potrebbero contribuire a stimolare e facilitare soluzioni in altre frazioni dell'area del cratere reatino" ha aggiunto. Per Di Berardino "la giornata di oggi è anche il segno dell'attenzione che va rivolta alle piccole realtà territoriali che costituiscono parte attiva e integrante della rinascita e dello sviluppo dei comuni colpiti dal sisma e più complessivamente dell'intero territorio. Ora dobbiamo, ognuno per la sua parte, fare in modo che i tempi di esecuzione vengano interamente rispettati e che Collespada, con tutti i servizi, possa essere restituito ai residenti" ha concluso.