Lazio, foresta incantata con un tappeto morbido di foglie rosse. Dove si trova

L'Italia è una sorpresa continua dove la bellezza del territorio si unisce alla storia e alle tradizioni varie. Da Nord a Sud, ogni luogo ha qualcosa da raccontare e sono tanti i turisti che si lasciano trasportare dalla meraviglia del nostro Paese. Oggi vogliamo parlarvi della Forca D'Acero, l'unico valico tra Abruzzo e Lazio.

LEGGI ANCHE: --Il treno del foliage è il viaggio più panoramico d’Italia: il percorso per vivere la magia dell’autunno

Tra Lazio e Abruzzo: la Forca D'Acero

La Forca D'Acero è una strada che unisce l'appenino laziale a quello abruzzese e per arrivarvi bisogna percorrere una carreggiata che assomiglia ad una foresta incantata: un tappeto morbido di foglie rosse e alberi molto alti dai tronchi striati e dalle chiome verde chiaro.

Nessun altro luogo le assomiglia. Un paesaggio inedito dove la natura sembra incontaminata e lontano dall'uomo. Un posto magico, diverso che vale la pena attraversare. Ma come fare? Bisogna percorrere inizialmente la strada che porta al Parco Regionale di Molise Lazio e Abruzzo, dove si trova anche la cosiddetta casa dell'orso marsicano. Lì, è possibile trovare molti cartelli che consigliano di avere molta prudenza sulla strada affinché non si arrechino danni al posto e a se stessi.

Una volta attraversata questa zona, potrete incontrare lungo il percorso animali di ogni tipo come le volpi, sempre a caccia di cibo.

Alle origini si trattava di un importante luogo di commercio fra Lazio ed Abruzzo ed è proprio qui che i briganti compivano aggressioni. Oggi c'è chi si imbatte per caso e ne resta estasiato dalla bellezza del posto, chi si lascia trasportare da una serie di emozioni che solo luoghi come questo riescono a suscitare. Qualora vi capitasse di passare da quelle parti, andate a vedere e scattate qualche foto per avere un ricordo indelebile.

FOTO: SHUTTERSTOCK


Luogo incantato a Bomarzo, tutto sul bosco dei mostri