Lazio, Goletta Verde: la mappa dei luoghi più inquinati

Bet

Roma, 8 ago. (askanews) - Sono stati 24 i punti monitorati dai tecnici di Goletta Verde lungo le coste del Lazio e di questi, dieci sono risultati fortemente inquinati mentre due inquinati. Responsabili dell'inquinamento microbiologico, che arriva a mare, i canali e le foci, a causa della cattiva depurazione o della presenza di scarichi illegali. È questa, in sintesi, la fotografia scattata lungo le coste campane dai tecnici di Goletta Verde, la campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio ed all'informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane. A parlarne, questa mattina in conferenza stampa, a bordo di Goletta Verde, Anna Tomassetti, presidente del circolo "Le Rondini" di Anzio, Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio e Davide Sabbadin portavoce di Goletta Verde. Il monitoraggio di Legambiente, i prelievi sono stati eseguiti dalla squadra di tecnici tra il 23 e il 26 luglio, prende in considerazione i punti scelti in base al "maggior rischio" presunto di inquinamento, dunque foci di fiumi e torrenti, scarichi e piccoli canali che spesso si trovano sulle nostre spiagge che rappresentano i veicoli principali di contaminazione batterica dovuta alla insufficiente depurazione dei reflui urbani o agli scarichi illegali che, attraverso i corsi d'acqua, arrivano in mare. Tra i parametri indagati sono microbiologici (Enterococchi intestinali, Escherichia coli) e vengono considerati come "inquinati" i campioni in cui almeno uno dei due parametri supera il valore limite previsto dalla normativa sulle acque di balneazione vigente in Italia (Dlgs 116/2008 e decreto attuativo del 30 marzo 2010) e "fortemente inquinati" quelli in cui i limiti vengono superati per più del doppio del valore normativo. Nel dettaglio in provincia di Viterbo, su due punti monitorati uno è risultato "fortemente inquinato" ovvero a Tarquinia, in località Lido di Tarquinia, alla foce del fiume Marta, mentre a Montalto di Castro, in località Montalto Marina, la foce del fiume Flora, è risultata "entro i limiti". (segue)