Lazio, Leodori: Dtt a Frascati è sfida per lo sviluppo

Bet

Roma, 19 set. (askanews) - "Scriviamo una bella pagina per l'Europa, per il Paese e per il Lazio. Una scommessa e una sfida per lo sviluppo di un territorio che ha fatto della ricerca e dell'innovazione la propria vocazione, e su cui la Regione ha creduto fin da subito, investendo oltre 66 milioni di euro, di cui 25 milioni per l'avvio del progetto e 41,5 milioni per le opere di urbanizzazione e dell'infrastruttura elettrica". Lo ha detto il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, nel corso della presentazione del progetto di fusione nucleare DDT (Divertor Tokamak Test) che si è svolta oggi presso la sede dell'Enea. "Un programma quello del DTT di Frascati - ha spiegato Leodori - che si inserisce in un'area, quella dei Castelli Romani, dove nel raggio di pochi km si concentrano i maggiori centri di ricerca italiani e internazionali, con la possibilità per i grandi gruppi industriali e le tante piccole e medie imprese laziali, coinvolte nella realizzazione, di fare network tra loro. Il DTT darà un grande contributo non solo dal punto di vista scientifico, e consentirà - ha concluso Leodori - la creazione di 1600 posti di lavoro altamente qualificati".