Lazio, parla Inzaghi: "Derubati! Non mi piace come il VAR sta cambiando il calcio"

Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, torna sulle polemiche delle scorse settimane: “Senza VAR saremmo certamente più in alto in classifica”.

L'amarezza in casa Lazio ha anche il volto del tecnico Simone Inzaghi, intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post partita dopo la sconfitta contro il Torino.

Quanto accaduto nella prima frazione di gioco ha compromesso il prosieguo del match a livello psicologico. "E' difficile, ma adesso la mia bravura sarà quella di far dimenticare tutto ai ragazzi. E' la quarta domenica di fila che succede qualcosa contro di noi, non sono riuscito a far restare lucidi i miei giocatori. Non ci sono riuscito, ho provato con qualche cambio ma a fine primo tempo erano scossi perchè guardando le immagini ci siamo sentiti derubati".

Anche perchè sono ben impresse nella mente le precedenti decisioni arbitrali contro i biancocelesti. "Adesso dovremo essere più bravi di prima. Dobbiamo continuare a lavorare bene, altrimenti dovrei stare qua a fare una lista di cose che sono successe: Giacomelli, Massa, Fabbri, ma non mi va. Ero contento dopo la vittoria contro la Sampdoria nonostante Giacomelli abbia sbagliato contro di noi anche a Marassi e nonostante l'anno scorso a Torino ci andò di nuovo contro. Non deve essere un alibi, ma è successo".

Errori a parte, non gli è piaciuto il primo tempo della sua squadra. "I primi 44 minuti non mi hanno entusiasmato, ma abbiam colpito un palo. Senza tutto questo avremmo vinto la partita e saremmo in zona Champions. Adesso invece abbiamo perso e dietro si stanno avvicinando. Mi dispiace che sta cambiando il calcio: ieri ho visto qualche partita dove si sta facendo tutto al computer".

Secondo l'ex Piacenza l'utilizzo del VAR sta penalizzando sia lo spettacolo che il lavoro stesso dei direttori di gara e degli assistenti. "Abbiamo gli arbitri migliori al mondo, lasciamoli fare. Sbagliavano prima e sbagliano anche adesso, lasciamoli arbitrare come prima. Gli allenatori, i giocatori ed i tifosi tutti aspettano ad esultare perchè si aspetta sempre il VAR. Sia contro la Roma, che contro la Fiorentina che contro il Torino avremmo dovuto far meglio in primis noi, ma si torni ad arbitrare come una volta".

Ancora una volta arriva la conferma del fatto di come anche Burdisso abbia indicato a Giacomelli di non rivolgersi al VAR in occasione dello scontro di gioco con Immobile. "Alla fine ho detto con Burdisso che avrebbe dovuto dirlo all'arbitro, lui ha confermato di aver detto al direttore di gara di non rivolgersi al VAR perchè con Immobile si erano già chiariti. Dal momento che andava a vedere il VAR ero convinto che la situazione fosse favorevole a noi, invece poi non ci hanno dato il rigore contro ed hanno espulso Ciro".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità