Lazio: tampone obbligatorio per i soggetti con più di 65 anni

·1 minuto per la lettura
Tamponi obbligatori over 65 Lazio
Tamponi obbligatori over 65 Lazio

Dato l’alto numero di contagi e la necessità di proteggere le categorie più fragili, il Lazio ha annunciato tamponi obbligatori per tutti i soggetti over 65. Inizialmente il progetto riguarderà soltanto le persone che sono in assistenza domiciliare ma l’idea è quella di estenderlo a tutti i residenti con età superiore a 65 anni.

Tamponi obbligatori per gli over 65 nel Lazio

Il provvedimento entrerà in vigore già da inizio novembre e coinvolgerà in un primo momento circa 30 mila laziali tra anziani e soggetti fragili (disabili e cronici) attualmente assistiti a casa da alcune strutture convenzionate. Saranno queste ultime ad effettuare loro almeno un tampone al mese. Entro la fine del mese però l’amministrazione regionale approverà un’altra determina per organizzare un sistema di tamponi domiciliari e obbligatori per tutti i soggetti over 65, anche quelli che non necessitano di assistenza.

Ad farli dovrebbero essere medici di base e le squadre sanitarie sotto la guida dell’Asl. Il piano contiene in generale la volontà di rafforzare l’assistenza a domicilio. Oltre ai test c’è infatti l’idea di effettuare a casa anche esami con scanner come le ecografie, elettrocardiogramma, screening e terapie di mantenimento per i malati cronici che hanno difficoltà, data la una situazione emergenziale, ad accedere agli ambulatori degli ospedali.

Ad avere più di 65 anni nel Lazio è circa un quinto della popolazione. Un numero che aveva spinto la giunta Zingaretti a pensare misure di protezione tra cui l’obbligo di effettuare il vaccino antinfluenzale. Il Tar ha però cancellato l’ordinanza e la Regione che ha comunque provveduto ad altre soluzioni per tutelare la fascia più critica.