Lazio, Taverna: noi diversi da Toti, Salvini e Meloni

Pol/Bac

Roma, 29 gen. (askanews) - "Stamattina l'esponente del partitino di Toti Gina Cetrone e' stata arrestata a Latina insieme ad altre quattro persone. Le accuse sono, a vario titolo, di estorsione, atti di illecita concorrenza e violenza privata. Tutti reati aggravati dal metodo mafioso. Questo si aggiunge alle ombre emerse dall'inchiesta giornalistica de l'Espresso che riporta le testimonianze sul sistema che Fratelli d'Italia e Lega avrebbero messo in piedi a Latina con la saldatura tra clan mafiosi e politica, nel processo chiamato 'Alba pontina'. Su questo attendiamo che Salvini e Meloni facciano chiarezza. Qualunque sarà l'esito di queste vicende sono sempre più convinta della nostra diversità culturale, politica e umana con la Lega e i suoi satelliti. E della nostra missione di impedire che questa gente possa contaminare - come un virus - il nostro Paese". Lo scrive su Facebook la vice presidente del Senato, Paola Taverna.