Lazio, Zingaretti: 12 nuovi ostelli e 10 spazi animazione culturale -2-

Red/Gtu

Roma, 21 set. (askanews) - Gli ostelli, quindi, non saranno solo nuovi luoghi adibiti all'accoglienza, ma anche realtà multifunzionali destinate alla ricezione turistica e alla promozione culturale con l'ideazione di eventi e attività, percorsi turistico-naturali che valorizzino le risorse paesaggistiche, storico-archeologiche e i prodotti locali del territorio regionale.

"Con questo investimento - ha sottolineato Zingaretti - vogliamo rendere il Lazio un luogo sempre più attrattivo dal punto di vista turistico e culturaleincentivando azioni di partecipazione sociale dei giovani, coinvolgendoli nella definizione e nell'animazione degli itinerari, e rendendoli attori primari della valorizzazione del territorio in cui vivono".

Ché "dobbiamo dare spazio alle nuove generazioni, permettendo ai ragazzi di rimanere a vivere nei luoghi in cui sono nati, disincentivando a ogni costo la loro fuga". Inoltre - ha concluso il presidente della regione Lazio - "la creazione di questo progetto punta a rinsaldare i valori delle comunità e a creare occupazione ed economia".

Gli 11 nuovi ostelli - spiega la regione Lazio - saranno realizzati entro il 2020, ogni progetto riceverà un finanziamento che coprirà per il 50% i lavori di ristrutturazione e allestimento e per il 50% le attività di promozione nella fase di lancio. I nuovi ostelli si trovano in tutte e 4 le province del Lazio.

Questi i comuni che ospiteranno i 10 Centri che ospiteranno progetti dedicati alla creatività e all'aggregazione giovanile: Cassino (Frosinone), Roccasecca dei volsci - Prossedi - Maenza (Latina), Latina, Riserva naturale regionale Nazzano Tevere- Farfa (Rieti), Rieti, Parco naturale Bracciano-Martignano (Roma), Zagarolo (Roma), Vasanello (Viterbo), Bagnoregio (Viterbo) e Ronciglione (Viterbo).