Lazio zona rossa, Zingaretti: "Da lunedì nuove regole"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Lazio zona rossa da lunedì. "Nel Lazio i comportamenti responsabili saranno veramente importanti perché anche la nostra Regione sarà chiamata a rispettare giustamente le regole della zona rossa. Quindi sarà ancora dura ma sono sicuro che ce la faremo" ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in occasione della visita del premier Mario Draghi nell'hub vaccinale di Fiumicino.

"Presidente avrà notato nel corso della sua visita tantissimi giovani, questo anche grazie finalmente all'uscita dal commissariamento della nostra Regione e all'entrata di una nuova generazione nella pubblica amministrazione e in particolare nella sanità - ha affermato Zingaretti - Da qui oggi lanciamo un messaggio di speranza e di fiducia e dobbiamo dire che malgrado tutto ce la stiamo facendo e ce la faremo. Grazie ai vaccini vinceremo questa grande battaglia e torneremo a vivere".

Il governatore ha spiegato che "abbiamo raggiunto le 20mila somministrazioni al giorno ma se vi fossero più dosi disponibili saremmo in grado da subito di triplicare il numero quotidiano di dosi somministrate, anche vaccinando h24, giorno e notte, fino a 60mila dosi al giorno. Comunque siamo già arrivati a 650mila dosi e siamo la prima regione italiana per numero di anziani over 80 vaccinati, ormai oltre 220mila".

"Il Lazio - ha aggiunto - è una regione dove si produrranno vaccini, in almeno tre siti industriali e abbiamo voluto anche per questo valorizzare la ricerca scientifica italiana. Abbiamo finanziato con l'istituto Spallanzani sia il vaccino italiano che con l'università di Tor Vergata le cure monoclonali".