Le 5 sportive compatte più vendute in Europa

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 feb. (askanews) - Se è vero che la crisi del mercato dell'auto in Europa nel 2020 ha coinvolto la totalità dei segmenti (-24,3% di unità per 3,8 milioni di nuove targhe), è altrettanto vero che alcune tipologie di veicoli hanno sofferto più di altre. E' il caso delle sportive compatte, coupé o spider.

Le unità immatricolate l'anno scorso sono state appena 6.700 in totale per tutti i paesi dell'Unione Europa, per un rosso che ha superato il 70% (dati Car Industry Analisys). Ecco la classifica delle più vendute.

Mazda Mx-5 La due posti compatta giapponese (3,9 metri di lunghezza, 1,7 di larghezza e 1,2 di altezza) si conferma la sportiva più venduta in Europa anche nel 2020 seppur con un calo netto: appena 4.727 nuovi esemplari immatricolati delle due versioni in cui è proposta la Mx-5, spider o Rf (targa).

Attualmente in Italia la Mx-5 è proposta con due motorizzazioni e tre allestimenti. La meno potente è spinta dal 1.5 Skyactiv-G quattro cilindri a benzina da 132 cavalli di potenza abbinato al cambio manuale a sei marce ed è proposta esclusivamente in allestimento Polymetal a un prezzo di 33.500 euro. Per chi desidera un motore più potente c'è il 2.0 a benzina da 184 cavalli in allestimento Sport. Con questa motorizzazione la spider giapponese è disponibile anche inversione Rf (targa) ad un prezzo rispettivamente di 36.100 e 38.600 euro.

Toyota GT86 Tutta le altre rivali sono decisamente più indietro della Mazda Mx-5. In seconda posizione troviamo la Toyota GT86, sportiva giapponese con architettura da coupé che l'hanno scorso ha visto 666 unità consegnate per un calo del 31%.

La GT86, 4,2 metri di lunghezza, 1,8 di larghezza e 1,3 di altezza, al momento non è disponibile sul mercato italiano ed è stato comunicato che smetterà di essere prodotta in attesa di una nuova generazione con motori più efficienti in termini di CO2 emessa. L'ultimo dei 7.500 esemplari prodotti dalla nascita della coupé 2+2 giapponese è stato venduto la scorsa settimana nel Regno Unito.

Subaru BRZ Costruita sulla stessa base della Toyota GT86, la Subaru BRZ è la terza sportiva compatta più venduta sul mercato europeo. La giapponese nel 2020 ha conquistato il cuore di 321 appassionati, il 41% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Lunga 4,2 metri, larga 1,8 e alta 1,3, la BRZ è disponibile in Italia spinta da un 2.0 a benzina da 200 cavalli di potenza abbinato a un cambio manuale a sei marce. L'unico allestimento è l'Ultimate Edition al prezzo di 39.900 euro. Nel corso del 2021 arriverà la nuova generazione, spinta dal 2.0 da 231 cavalli, ma non verrà esportata in Europa.

Lotus Elise La Lotus Elise è la quarta sportiva compatta più venduta in Europa nel 2020. L'inglese, il cui marchio fa parte della galassia del gruppo cinese Geely, è stata immatricolata in 300 unità, in crescita del 3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

L'Elise è lunga 3,8 metri, larga 1,7 e alta 1,1 ed è disponibile in tre versioni tutte spinte dal quattro cilindri turbo benzina 1.8 di cilindrata: Sport e Sprint (220 cavalli per 55.200 e 61.370 euro) oppure Cup (250 cavalli e 67.830 euro di prezzo).

Caterham Super 7 La Caterham Super Seven è un giocattolo per correre. La due posti inglese, lunga 3,3 metri, larga 1,5 e alta 1,1, rigorosamente senza tetto, è stata venduta in 114 unità registrando un calo del 7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

In Italia la spider inglese è disponibile in varie versioni solo attraverso l'importazione. Le versioni vanno dalla 1.6 Super Seven da 135 cavalli alla Seven 275 all'estrema 485 spinta dal 2.0 Ford Duratec da 237 cavalli. Prezzi da circa 38mila a 55mila euro.