Le 7 professioni più pagate in Italia nel 2023

cvmaker
cvmaker

Tra le nuove professioni e le “vecchie” che si sono evolute, in Italia ce ne sono alcune che vengono più ricercate e pagate rispetto ad altre.

Il mondo del lavoro si muove a passi da gigante verso un futuro digitale che è sempre più dietro l’angolo. Questa continua evoluzione permette di far nascere nuove professioni e a quelle già esistenti di migliorare nel tempo. Alcune di esse sono molto più richieste, ma quali sono le professioni più pagate in Italia nel 2023? Ecco qui di seguito una lista dettagliata: non si tratta di una classifica ma di un elenco in ordine casuale in cui verranno delineate le 7 figure che guadagnano di più in Italia. Chi crea curriculum vitae deve sapere quali sono per capire cosa aspettarsi e anche per comprendere quali competenze si devono evidenziare (o acquisire) al fine di ottenere un posto di lavoro ben pagato.

1. Il commercialista

Nella lista delle professioni più pagate in Italia troviamo sicuramente il commercialista. Questa figura può seguire aziende e imprenditori appartenenti a settori differenti, arrivando a guadagnare fino a 85 mila euro lordi annui. Naturalmente l’entità del fatturato dipende molto dal numero di clienti, di collaboratori e di servizi offerti.

2. Il medico

Anche il medico è una delle figure più pagate. Solitamente lo stipendio medio di un medico gira intorno ai 75 mila euro lordi all’anno. Può cambiare a seconda della struttura in cui lavora e alla posizione che ricopre al suo interno, ma anche alla sua specializzazione.

3. Il titolare della farmacia

Anche i farmacisti guadagnano molto, in particolare i titolari delle farmacie. Quest’ultima è una delle professioni più pagate in Italia e lo è sempre stata. Questa figura può arrivare a guadagnare fino a 10 mila euro lordi al mese.

4. L’ingegnere

Il ruolo di un ingegnere è molto importante e questo lo sappiamo bene. Di conseguenza lo stipendio del suddetto professionista può oscillare tra i 35 e i 50 mila euro lordi all’anno. L’entità del fatturato dipende molto dal settore di specializzazione.

5. L’avvocato

È ovvio che anche quella dell’avvocato fa parte delle professioni più pagate in Italia. È chiaro che il guadagno dipende molto dai successi, dal numero di casi seguiti e dalla tipologia di clienti rappresentati. In ogni caso possiamo dire che un avvocato può fatturare dai 25 mila fino ai 150 mila euro lordi all’anno.

6. Il web developer (e figure similari)

Oggi come oggi tra le professioni più pagate in Italia non possono mancare quelle che riguardano il mondo di internet. Tra le figure più richieste e che guadagnano di più troviamo sicuramente il web developer, ovvero sviluppatore web. Questo professionista si occupa di creare applicazioni digitali. Può lavorare come dipendente di un’azienda oppure come freelance.

Insieme a questa figura di sviluppatore ce ne sono altre che hanno competenze similari ma che si occupano di mansioni più o meno diverse, come il programmatore Java e l’e-commerce manager. Ognuna di queste figure conosce il mondo di internet, i linguaggi informatici e le più moderne tecnologie digitali. Queste conoscenze consentono ai suddetti professionisti di guadagnare dai 50 mila agli 80 mila euro lordi annui a seconda dei progetti che prendono in carico e delle aziende con cui collaborano.

7. Il web marketer (e figure similari)

Tra le numerose figure professionali operanti nel mondo digitale spuntano tutte quelle che si occupano di web marketing. Anch’esse possono fatturare dai 50 mila agli 80 mila euro lordi annui in base ai progetti che portano a termine.

Esistono tante differenti figure professionali che si occupano di web marketing, specializzandosi in uno dei tanti rami di questo settore. Tra le professioni più pagate in Italia per quanto concerne questo ambito troviamo quelle dell’user experience designer, del SEO specialist, dell’affiliate marketing manager, del social media manager, del growth hacker e del web analytics manager.

Professioni più pagate in Italia nel 2023: alcune conclusioni

Come abbiamo potuto vedere, le figure più richieste e pagate non sono poche: alcuni lavori sono sulla cresta dell’onda da sempre, mentre altri sono arrivati di recente. In ogni ambito, però, la digitalizzazione sta diventando sempre più la protagonista. Infatti, anche le professioni più “longeve” si sono evolute e stanno abbracciando la digitalizzazione, dando vita a nuovi e più efficienti servizi.

Questo significa solamente una cosa: per intraprendere una delle professioni più pagate in Italia, qualunque essa sia, bisogna dare valore agli studi tradizionali ma anche alle specializzazioni e agli aggiornamenti dal punto di vista digitale. Solo così si potrà avviare una carriera capace di guardare al futuro e di seguire le continue evoluzioni che oggi come oggi caratterizzano il mondo del lavoro.