Le aree rosse istituite dai governatori: da Cecina a San Teodoro

·1 minuto per la lettura
Nuove zone rosse Italia
Nuove zone rosse Italia

Aumentano le zone rosse in Italia, istituite dai governatori per circoscrivere i contagi e la diffusione delle varianti: tra i comuni che finiranno in lockdown vi sono Cecina (Livorno), secondo comune toscano dopo Chiusi, e San Teodoro (Sassari).

Nuove zone rosse in Italia

L’ordinanza firmata dal governatore toscano Giani sarà in vigore per nove giorni e si è resa necessaria per il principio di precauzione e secondo le indicazioni tecnico-scientifiche contenute nelle disposizioni nazionali. A San Teodoro il sindaco Rita Deretta ha invece spiegato ai cittadini di aver istituito la zona rossa dopo che l’azienda sanitaria ha rivelato un aumento de casi positivi tale da rendere necessarie misure più stringenti.

A questi due comuni si aggiungono San Cipirello e San Giuseppe Jato in provincia di Palermo, finiti in lockdown per i livelli preoccupanti dei contagi da coronavirus raggiunti negli ultimi giorni. Il sospetto è che possano esserci state feste private in occasione del carnevale tra il fine settimana di metà mese e il martedì grasso. Nello Musumeci ha dunque stabilito che fino al 10 marzo i due comuni rimangano chiusi e gli spostamenti fuori dal domicilio siano ridotti al minimo essenziale.

Trentino e Molise zona rossa?

Intanto si attende il consueto monitoraggio dell’ISS per capire quali regioni cambieranno colore. Il timore è che il Trentino e il Molise passino in zona rossa. Nel primo territorio i numeri sono in crescita sia a livello di contagi che di ricoveri: nelle ultime 24 ore si sono infatti registrate ospedalizzazioni superiori alle dimissioni e tre ingressi in terapia intensiva. Il secondo, dove 28 comuni sono già rossi, è invece alle prese con una saturazione degli ospedali che ha spinto l’amministrazione a chiedere l’intervento dell’Esercito.