Le auto di Alessandro Borghese: lo chef che ama la strada come la cucina

alessandro borghese milano

Alessandro Borghese è il famoso cuoco e conduttore televisivo che ha fatto della passione il suo successo. Ma anche all’alba dei suoi 44 anni di età non ha perso un’altro interesse che lo accomuna a tantissimi suoi fan. Parliamo infatti dei motori. Una storia la sua, che inizia da quando era piccolo grazie a suo padre. Dalle primo moto “truccate” come racconta in un’intervista, alle numerose autovetture che ha collezionato con il tempo. Il suo “tesoretto” in garage non è stato mai reso pubblico, ma ci sono numerosi avvistamenti di Alessandro Borghese in sella ai suoi mezzi preferiti.

Alessandro Borghese a Milano con Audi

Lo chef non è solamente ambassador della cucina Italiana. Il cuoco ha anche partecipato a numerose presentazioni di vetture per case automobilistiche e concessionari. L’evento più famoso è stato sicuramente quello da Sagam, a Milano, dove Alessandro Borghese ha rappresentato l’uscita del (all’epoca) nuovo restyling dell’Audi R8. Le foto circolanti in rete hanno fatto credere che fosse stato il cuoco stesso ad acquistare l’autovettura, ma non è così ed è stata solamente una mossa pubblicitaria.

Pilota e appassionato vero

Quando si pensa ad Alessandro Borghese subito viene in mente il van oscurato del celebre programma “Quattro ristoranti” ideato e condotto dallo stesso. Quello che però in molti non sanno è che il cuoco e imprenditore è appassionato di velocità e si diverte molto a guidare.

Esperienze in pista con Audi sia durante eventi commerciali sia per diletto amatoriale. Inoltre da ragazzo girano voci che abbia anche provato addirittura una monoposto! Nella vita privata le Tedesche rimangono il marchio preferito del conduttore, anche se più volte ha lasciato intendere che potrebbe avere delle auto storiche in garage

Le moto: la sua vera passione

Le due ruote però sono il fulcro della sua passione. Il marchio non poteva non essere che Harley Davidson. Alessandro Borghese è un vero e proprio easy rider. Non manca mai ad eventi benefici organizzati dai Motoclub Italiani ed è facile incontrarlo per qualche strada di montagna in sella al suo mostro. Anche le Triumph non sono male per lo chef, lo stile retrò sempre di moda infatti lo ha fatto immortalare sulla copertina di “Ferro”; un magazine di settore seguitissimo dagli appassionati di moto.