Le Autostrade tornano (ufficialmente) in mano pubblica

·Ufficio centrale HuffPost
·2 minuto per la lettura
(Photo: Pierpaolo ScavuzzoPierpaolo Scavuzzo / AGF)
(Photo: Pierpaolo ScavuzzoPierpaolo Scavuzzo / AGF)

Le Autostrade tornano in mano pubblica: il consorzio guidato da Cdp, controllata dal Tesoro, ha raggiunto l’accordo con Atlantia per l’acquisizione dell′88,06% del pacchetto azionario di Autostrade per l’Italia.
L’acquisizione, che verrà completata nei prossimi mesi, sarà fatta attraverso Holding Reti Autostradali S.p.A. (Hra), una nuova società di diritto italiano di proprietà (diretta o indiretta) di Cdp Equity (51%), Blackstone Infrastructure Partners (24,5%) e dei fondi gestiti da Macquarie Asset Management (24,5%).
Tutto comincia il 14 agosto del 2018 con il crollo del Ponte Morandi di Genova. Da allora sono passati quasi tre anni fra trattative, polemiche, minacce e tentativi di riconciliazione.
Da quell’agosto 2018 il M5s considera la revoca della concessione ad Aspi come un passaggio assolutamente imprescindibile. Inizia così il braccio di ferro tra la controllante di Aspi, Atlantia e il governo. Oggi rispetto al 2018 sono cambiati tre governi (allora c’era il Conte I), gli equilibri politici sono mutati, le posizioni oltranziste si sono attenuate.

- IL MILLEPROROGHE HA RIDOTTO L’INDENNIZZO DA 23 A 7 MILIARDI

Senza la nuova legge, infatti il governo avrebbe dovuto pagare 23 miliardi di euro a titolo di risarcimento per porre fine alle concessioni di Autostrade prima del 2038. Il decreto Milleproroghe, approvato il 2 gennaio 2020, prevede una riduzione dell’indennizzo a 7 miliardi e il passaggio della concessione, in caso di revoca, ad Anas. Ma il top management di Atlantia ha anche sostenuto che il governo avrebbe imposto di vendere la sua quota di maggioranza in Autostrade a “Cassa Depositi e Prestiti ad un valore ridotto, creando un danno significativo a migliaia di investitori italiani e stranieri”.
- IL CAMBIO DEI VERTICI DI ATLANTIA E ASPI

La situazione si trascina ormai da molto e la situazione delle autostrade liguri l’estate del 2020 ha contribuito ...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli