Le cabine elettorali del Parlamento pronte a tornare per la corsa al Colle.

·2 minuto per la lettura
Quirinale cos'è il catafalco
Quirinale cos'è il catafalco

La data fissata sul calendario delle Camere è quella del 24 gennaio 2022, giorno della prima votazione in Parlamento per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Si tratta, senza dubbio, dell’evento politico dell’anno, con conseguente massima attenzione di tutte le forze politiche che animano i palazzi del potere di Roma. Anche in questa elezione in Parlamento verrà montato il catafalco, struttura all’interno della quale si decide il futuro del Quirinale. Ma cos’è il catalfaco?

Quirinale, cos’è il catafalco

Iniziamo col dire che si tratta di una vera e propria cabina elettorale per i parlamentari che però nella sua originale etimologia ha un significato decisamente diverso. Stando alla Treccani per catafalco si intende infatti la struttura che sorregge le bare durante le cerimonie funebri. Questa era la sua principale definizione, divisa anche con quella di “palco innalzato” e di struttura di “grande voluminosità”.

Quirinale: cos’è il catafalco e come viene usato

L’utilizzo che se ne fa in Parlamento durante l’elezione del Presidente della Repubblica è naturalmente diverso. Per il dizionario politico il catafalco è la cabina elettorale coperta – nel rispetto del voto segreto e personale – che viene montana in Parlamento e nella quale a turno tutti i votanti entrano per esprimere la propria preferenza.

Quirinale e catafalco, ecco cos’è

La struttura viene utilizzata in Parlamento dal 1992, quando si decise – non con poche polemiche – di far votare i grandi elettori al suo interno. È nei catafalchi che si sono consumati i piani di molti franchi tiratori e si è scritta buona parte della storia politica italiana degli ultimi 30 anni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli