Le castagne fanno bene o male? Ecco cosa succede se le mangiamo tutti i giorni

Castagne, benefici importanti dal frutto autunnale

Vi capita mai in questo periodo dell’anno di fare una passeggiata al centro e sentire quell’irresistibile profumo tipico delle caldarroste? Le castagne, d’altronde, sono le protagoniste dell’autunno e con i loro molteplici benefici, sono considerate ottime alleate della nostra salute. SAI COSA SUCCEDE AL TUO CORPO SE MANGI 4 MANDORLE AL GIORNO? GUARDA QUA! Rispetto alla maggior parte della frutta, la castagna contiene meno acqua e molto più amido, dunque ha in sé numerosi e potentissimi nutrienti per il nostro corpo, a cominciare dal fosforo, calcio, ferro, potassio, rame o manganese. Inoltre è molto ricca di vitamina E, C, K e vitamine del gruppo B e fibre: per questo motivo mangiare castagne significa non solo fare il pieno di energia, ma anche aiutare lo sviluppo della flora batterica intestinale. Leggi anche: >> LE CASTAGNE FANNO INGRASSARE? IL TRUCCHETTO PER MANGIARLE TENENDO A BADA LE CALORIE Senza contare l’elevato livello di acido folico contenuto nelle castagne, che sono consigliate anche in gravidanza o durante la fase di allattamento per combattere l’anemia e dare i giusti nutrienti alla donna incinta e al bambino. Le castagne, essendo un’ottima fonte di carboidrati, contrastano lo stress psico-fisico (MANGIARE CARBOIDRATI A COLAZIONE, IN EFFETTI, FA BENE ALLA SALUTE) e contribuiscono a potenziare la memoria che acquista più elasticità e efficacia; infine fanno bene al cuore perché tengono a bada il colesterolo e non hanno glutine, dunque anche i celiaci possono mangiarle. L’unico neo in una lunga lista di aspetti positivi è dato dall’apporto calorico: non sono di certo il cibo più leggero che troviamo in cucina, ma ogni tanto – magari accompagnate da un buon bicchiere di vino rosso – vi regaleranno un po’ di felicità e al diavolo la linea almeno per quell’istante di relax! Foto@Kikapress