Le chat tra i ragazzi coinvolti

·3 minuto per la lettura
Ciro Grillo
Ciro Grillo

Sono emersi nuovi dettagli sul caso Ciro Grillo. I ragazzi, che oggi sono accusati di violenza sessuale di gruppo, si sono scambiati diversi messaggi e le chat su Whatsapp fanno parte delle indagini.

Caso Ciro Grillo, il comportamento dei ragazzi accusati

Il 17 luglio 2019, alle ore 14.15, i ragazzi che sono stati accusati di violenza sessuale di gruppo, avvenuta nella villetta di Ciro Grillo, hanno appena accompagnato ad Arzachena le due ragazze vittime di abusi, Silvia e Roberta. Si sono limitati a lasciarle lì ad aspettare un taxi e sono tornati a Cala di Volpe, dove è avvenuta la presunta violenza. In quella casa Roberta dormiva, mentre Silvia sarebbe stata violentata da tutti e quattro, Ciro Grillo e gli amici Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria. I tre hanno scattato foto oscene accanto alla ragazza che dormiva e video dei rapporti che hanno avuto con la vittima. Poi sono iniziati gli scambi di messaggi che sono finiti nelle indagini.

Caso Ciro Grillo: i messaggi

Quando i ragazzi rimangono da soli in macchina iniziano a parlare della notte appena trascorsa, raccontando quello che è successo agli amici lontani. Edoardo Capitta è sicuramente quello più attivo al telefono. Manda foto, video e messaggi per diverso tempo. Il suo cellulare è stato fondamentale per consentire alla Procura di Tempio Pausania, che indaga sulla violenza, di avere tutte le informazioni necessarie. Quel giorno ha iniziato a scriversi con un suo amico. Ha inizianto dicendogli che non poteva capire cosa era successo. “3 vs 1 stanotte lascia stare” ha risposto quando l’amico gli ha chiesto di cosa stava parlando. L’amico gli chiede di spiegare meglio, ma lui gli ha risposto che gli avrebbe fatto vedere tutto. “Ma con una tipa?” ha chiesto l’amico. “Ma no, guarda…ero ubriaco marcio. Frate te lo giuro” gli ha risposto Capitta. “Ma chi eravate? Te, Corsi e Ciro?” gli ha chiesto il suo interlocutore. “3 vs 1, ovvio. Ma io veramente alle dieci del mattino ero ubriaco marcio…bevuto beverone alle nove” ha risposto Capitta. L’amico ha chiesto chi fosse questa ragazza. “Ma che ne so…Poi vi racconterò, ora non si può ancora” ha risposto il ragazzo. “Comunque c’era il cameramen. Sai che non me le faccio scappare ‘ste occasioni. 4 video facili…Poi vi farò vedere tutto” ha scritto Edoardo Capitta, che ha ottenuto un “sei un idolo” dal suo amico.

Caso Ciro Grillo: le chat di Whatsapp

Vengono rivelati diversi dettagli nelle chat di Whatsapp, tanto che l’amico di Capitta a scritto “poveraccia“, riferendosi alla ragazza. “All’inizio non sembrava che volesse” ha risposto Edoardo Capitta. Grazie a queste conversazioni gli inquirenti hanno capito che i video girati dai ragazzi quella notte erano quattro e non uno come era stato detto. Quando gli viene chiesto chi erano, lui risponde in modo generico. In realtà avrebbe dovuto escludere Corsiglia, visto che ha raccontato che dormiva dopo aver avuto un “normale rapporto sessuale con Silvia“. Nelle chat si vantano delle prodezze e Capitta coinvolge anche Corsiglia ma vuole difendere Vittorio Lauria, l’unico del gruppo che è fidanzato. “Abbiamo fatto un casino stanotte” ha scritto Capitta, sottolineando anche ad un altro amico che erano 3 contro 1. L’amico gli ha chiesto se era bella e lui ha risposto media.

Il 31 luglio risulta anche una chat tra Ciro Grillo ed Edoardo Capitta. “Oh, mi mandi quei video? Quelli” ha chiesto Ciro Grillo. “Perché li vuoi? Non li mando a nessuno Cì, dai” gli ha risposto Edoardo Capitta. “Li voglio far vedere a (cita due nomi) e gli altri. Vabbè come vuoi” è stata la risposta. Ci sono degli scambi anche su Instagram, sempre tra Ciro ed Edoardo. “Ho invitato delle tipe a casa” ha annunciato Grillo. “Ci parte il 3 vs 1? Impazzisco” ha risposto Capitta, con la stessa espressione che usa per tutti. Il 19 luglio, due giorni dopo la presunta violenza, Capitta ha scritto ad un altro amico usando sempre la formula 3 vs 1, ma ancora una volta ha cercato di tutelare Vittorio Lauria in quanto fidanzato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli