##Le conseguenze della sentenza della Corte Ue su Junqueras -2-

Loc

0, 19 dic. (askanews) - Il 20 giugno 2019, in mancanza del giuramento sulla Costituzione da parte dell'eletto catalano, la commissione elettorale centrale spagnola ne ha dichiarato vacante il seggio, ne ha sospeso le prerogative connesse alla funzione di eurodeputato (compresa l'immunità) e ha comunicato al Parlamento europeo un elenco dei deputati eletti in Spagna in cui non compariva il suo nome.

Gli avvocati di Junqueras hanno allora introdotto un ricorso alla Corte suprema spagnola, la quale a sua volta ha proposto un rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia europea. Nella sua sentenza di oggi, la Corte Ue afferma che una persona che è stata proclamata ufficialmente eletta dal Parlamento europeo quando si trovava in stato di carcerazione preventiva deve essere riconosciuta come europarlamentare anche se non ha ricevuto l'autorizzazione né a conformarsi ai requisiti stabiliti dal diritto nazionale (il giuramento sulla Costituzione), né a recarsi nella sede dell'Europarlamento per partecipare alla sua prima sessione. (Segue)