Le coppette per il ciclo sono affidabili come gli assorbenti

[Getty]

Molte donne le vedono come uno strumento di tortura, e continuano a preferire i tradizionali assorbenti usa e getta. Dopotutto, l’idea di posizionare nelle parti intime un oggetto di plastica durante giorni già non facili - quelli del ciclo mestruale - non è effettivamente persuasiva. Eppure, il primo studio scientifico sull’argomento è tutto a favore delle cosiddette coppette.

Le coppette mestruali sono oggetti di plastica che, inseriti nella vagina, raccolgono il sangue. Sono ripiegabili, per poter essere inseriti senza troppi traumi, e sul fondo hanno una specie di gambo ad anello: serve per poter essere afferrati.

La ricerca è stata pubblicata su Lancet Public Health, rivista scientifica tra le più autorevoli al mondo, ed è basata su 43 studi in cui sono state coinvolte 3.300 tra donne e ragazze di tutto il mondo. Le coppette mestruali stanno conoscendo una sempre maggior diffusione; tuttavia, la ricerca ha evidenziato come la consapevolezza del mondo femminile su questo strumento è ancora bassa, e caratterizzata da timori specifici. Per esempio quello del dolore, della difficoltà nell’inserimento o nella rimozione, del timore di perdite o di irritazioni.

La ricerca afferma che le complicazioni sono rare. Inoltre, si rileva come in 13 studi il 70 per cento circa delle donne desidera comunque continuare a utilizzarle, dopo aver sviluppato un certo tassi di familiarità. Altri studi in cui sono state coinvolte circa 300 donne hanno poi confrontato le perdite tra coppette mestruali, assorbenti e tamponi usa e getta: in uno di essi è emerso che le perdite con le coppette mestruali sono significativamente inferiori, e che sono simili negli altri studi. Infine, è stato rilevato come la disponibilità globale di coppette potrebbe aiutare ad affrontare i problemi di salute legati al ciclo,in particolare nei paesi dove i servizi igienici sono scarsi.

Nel lungo termine le coppette si affermano poi come opzione economica (costano tra i 15 e i 20 euro, ma possono essere usate in sicurezza anche per 10 anni continuativi) ed ecologica, proprio perché non sono usa e getta.