Le dichiarazioni di Zelensky

·1 minuto per la lettura
Zelensky
Zelensky

Il presidente ucraino Zelensky ha dichiarato che il suo Paese è pronto ad una discussione con la Russia riguardo lo status della Crimea e la permanenza fuori dalla Nato, ma solo dopo il ritiro delle truppe.

Ucraina, Zelensky: “Pronto a discutere lo status della Crimea dopo il ritiro”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in un intervista ai media online ucraini, ha dichiarato che l’Ucraina è pronta a discutere con la Russia di due argomenti importanti, ovvero la permanenza fuori dalla Nato e lo status della Crimea. Questo, però, avverrà solo dopo la cessazione delle ostilità e il ritiro delle truppe russe dal territorio ucraino. Il presidente ha aggiunto che il mondo dovrebbe prepararsi alla possibilità che la Russia decida di utilizzare armi nucleari. “Non dovremmo aspettare il momento in cui la Russia deciderà di usare armi nucleari, dobbiamo prepararci” ha dichiarato. “Servono medicinali anti-radiazioni e rifugi antiaerei. I russi possono usare qualsiasi arma, ne sono convinto” ha aggiunto.

Ucraina, Zelensky: “La situazione a Mariupol è disumana”

La situazione a Mariupol è disumana” ha dichiarato Zelensky nel suo ultimo videomessaggio alla nazione. “La Russia sta deliberatamente cercando di distruggere tutti coloro che sono lì” ha aggiunto. I militari russi hanno dato un ultimatum agli ucraini: deponete le armi e in cambio “vi sarà risparmiata la vita“, ha dichiarato il generale russo Mikhail Mizintsev. “O i nostri partner daranno all’Ucraina tutte le armi pesanti, gli aerei necessari e, senza esagerare, lo faranno immediatamente, oppure serve un percorso negoziale, in cui anche il ruolo dei partner dovrebbe essere decisivo” ha dichiarato Zelensky, chiedendo aiuto. “La Russia in Ucraina sta commettendo un genocidio. Non uccidono i soldati, uccidono civili. Abbiamo prove audio e video in cui si sentono i russi dire che ci odiano e che ci distruggeranno” ha spiegato il presidente, aggiungendo che è un grande dolore per lui e che vorrebbe vendetta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli