Le dimissioni di Draghi sulle prime pagine dei media stranieri

(Adnkronos) - Le dimissioni rassegnate dal primo ministro Mario Draghi dominano le prime pagine dei media internazionali, che parlano di periodo di ''incertezza'' e di ''sconvolgimento'' che attende l'Italia.

Per Politico le dimissioni di Draghi ''porteranno probabilmente a elezioni anticipate che potrebbero far precipitare l'Italia in mesi di sconvolgimento''. Dal voto anticipato, scrive il giornale, ''si prevede che vincano i partiti di destra e prendano il potere in una coalizione con Fratelli d'Italia''. Ma non solo. ''L'uscita dell'ex presidente della Banca centrale europea, 74 anni, priva l'Ue di uno dei suoi leader più esperti in un momento critico, con l'inflazione alle stelle e la guerra in corso ai suoi confini''.

La notizia è stata data con una breaking news da Bloomberg, che spiega come le dimissioni presentate al presidente Sergio Mattarella sono state ''un collasso inevitabile'' e ''aumentano la prospettiva di elezioni anticipate già all'inizio di ottobre''. Secondo Bloomberg le dimissioni di Draghi ''gettano in subbuglio'' l'Italia.

L'emittente Cnbc scrive che ''il primo ministro italiano Mario Draghi si dimette dopo aver fallito nel rilanciare il suo governo di coalizione''. Di ''fragile coalizione'', aggiunge. Si apre così ''un nuovo capitolo di incertezza politica'', riporta l'emittente, parlando di ''elezioni anticipate difficili e incerte, che potrebbero aver luogo a settembre o ottobre''. Viene quindi sottolineato che ''ci sono una serie di ragioni per cui gli investitori sono preoccupati per l’Italia. Innanzitutto, i sondaggi d’opinione indicano un parlamento frammentato, il che significa che le nuove elezioni potrebbero sfociare in difficili negoziati di coalizione''. Inoltre ''allo stesso tempo l'Italia ha uno dei cumuli di debiti più alti d’Europa'' e ''sta affrontando un'inflazione record'' con ''prospettive di crescita limitate''. E ''questo contesto macroeconomico diventa particolarmente difficile in quanto la Banca Centrale Europea si prepara ad alzare i tassi di interesse, che potrebbero ostacolare la performance economica dell’Italia in futuro'', aggiunge.

''Draghi si mette per la seconda volta'', scrive il New York Times, affermando che la nuova salita al Colle arriva ''il giorno dopo un ultimo disperato tentativo di gestire gli eventi litigiosi'' della politica italiana ''per rimanere insieme a vantaggio della nazione''. Tentativo che ''è fallito in modo spettacolare, con le forze nazionaliste e populiste che si sono riunite per silurare fatalmente la sua autorità di unità nazionale''.

Le dimissioni di Draghi sono la notizia di apertura della Süddeutsche Zeitung, secondo la quale ''l'Italia è intrappolata nei suoi vecchi demoni''. Le dimissioni di Draghi sono quindi descritte come ''una perdita colossale per l'Italia'' che ''rischia di sprofondare nell'incertezza''.

L'emittente pubblica tedesca Die Welt punta sul fatto che ''Mario Draghi resta popolare tra il popolo italiano'', ma si è dimesso dopo che ''gli sforzi per salvare il governo di unità dell'Italia hanno vacillato a seguito di un voto di fiducia fallito al Senato''. In attesa di annunciare nuove elezioni, ''Mattarella ha chiesto a Draghi di rimanere per ora come capo di un governo provvisorio, sottolinea l'emittente, ricordando la popolarità di Draghi e gli appelli di dirigenti politici e imprenditori, associazioni di medici e semplici cittadini italiani che lo hanno esortato ''a rimanere per motivi di stabilità''.

Il quotidiano britannico Guardian riporta che ''il premier italiano Mario Draghi si dimette dopo che il tentativo di salvare la coalizione è fallito''. Si tratta di ''dimissioni che arrivano nonostante le richieste di rimanere in carica, anche da parte dei leader mondiali che lo vedono fondamentale non solo per garantire la stabilità in Italia, ma come partner nell'affrontare le sfide della guerra russa in Ucraina''. Draghi ''aveva chiesto unità'', sottolinea il Guardian, e ''rimproverato i suoi partner per lotte intestine''. Il giornale nota inoltre che ''recenti sondaggi hanno rilevato che con elezioni anticipate potrebbe ottenere la maggioranza una coalizione guidata dai Fratelli d'Italia di destra che includa Lega e Forza Italia''.

La Bbc parla di ''una settimana di turbolenze'' terminata con le dimissioni di Draghi che è ''figura popolare in Italia'' tanto da essere stato ''soprannominato Super Mario per la sua gestione della crisi dell'eurozona come capo della Banca centrale europea''.

In apertura del sito di France 24 la foto di Draghi insieme a Mattarella e un titolo sulla richiesta del presidente della Repubblica di rimanere in carica per gli affari correnti. ''La sua caduta arriva nonostante i sondaggi in vista del dramma di mercoledì notavano che la maggior parte degli italiani voleva che Draghi rimanesse al timone fino alle elezioni generali programmate per maggio del prossimo anno'', sottolinea il sito di informazione francese.

Le Figaro parla invece delle dimissioni di Draghi come conseguenza della ''implosione della sua coalizione di unità nazionale''.

La televisione al-Jazeera annuncia le dimissioni di Draghi con una breaking news, parlando di ''crisi aggravata'' dopo ''mesi di turbolenze politiche'' che ora ''aprono la strada a nuove elezioni''. Da Doha si sottolinea quindi come Draghi ''aveva rimproverato la sua litigiosa coalizione di unità nazionale e l'aveva esortata a tornare compatta prima che fosse troppo tardi''.

La notizia delle dimissioni di Draghi anche in prima pagina del sito dell'agenzia di stampa turca Anadolu, che parla di ''crollo della coalizione'' di unità nazionale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli