Le disperate ricerche dei tre dispersi dopo l'alluvione nelle Marche

no credit

AGI - Proseguono le ricerche dei tre dispersi dopo il nubifragio di giovedì nella provincia di Ancona, due nella zona di Barbara, il terzo in quella di Fabriano. Sono 250 i vigili del fuoco al lavoro nell'area colpita, con interventi di messa in sicurezza e di assistenza alla popolazione.

Operazione nella notte dei vigili del fuoco dei nuclei speleo a Senigallia per liberare le arcate del ponte della ferrovia da grossi tronchi di albero che ostacolavano il deflusso del fiume Misa nei pressi della foce.

MALTEMPO
Alluvione nelle Marche, dove in alcune zone, in poche ore sono caduti oltre 400mm di pioggia, l'equivalente che cade normalmente nell'arco di 7 mesi.
Nel video la situazione tra Cantiano e Sassoferrato i comuni più colpiti dalle fortissime precipitazioni. #alluvione pic.twitter.com/EZa1LNj84P

— Tg La7 (@TgLa7) September 15, 2022

Riaperta alle 2.20 la linea ferroviaria chiusa durante l'intervento. Sono 400 le operazioni di soccorso concluse da inizio emergenza nella provincia di Ancona, 300 in quella di Pesaro Urbino, dove sono in servizio 100 vigili del fuoco.