Le due prime elementari senza alunni italiani

Le due prime elementari senza alunni italiani

A Torino ci sono due classi di prima elementare, senza alunni italiani. La preside ha spiegato che questa occasione è un punto di forza per la sua scuola e per l’apertura verso nuove culture.

Torino prime elementari senza italiani

Nell’istituto comprensivo “Ilaria Alpi” di Torino, durante il primo giorno di scuola c’è stata una bellissima sorpresa. Infatti, sono state formate due classi con soli alunni stranieri. La scuola è ubicata nella zona più multietnica della città, dove sono presenti moltissime culture ed influenze diverse.

La preside dell’istituto, Aurelia Provenza, arrivata nella nuova città da meno di un mese ed originaria di Palermo, ha commentato così la nuova sfida: “In tutte le classi, la percentuale di stranieri è il 60% degli iscritti. I più numerosi sono rumeni, cinesi, marocchini e moldavi. La nostra è una scuola dell’accoglienza. Questa giornata è stata bellissima: i bambini sono venuti con i genitori che sono rimasti un’ora e mezza a fare attività con loro“.

Inoltre, ha proseguito il suo discorso, soffermandosi sulla questione che ha sollevato qualche polemica, l’assenza di alunni italiani in due classi del suo istituto: “I bambini sono stranieri di seconda generazione, hanno frequentato la scuola materna e hanno già una prima alfabetizzazione. Le maestre sono docenti di ruolo da tanti anni, sono molto competenti”.

La preside, ha concluso la sua arringa con una risposta più che perfetta:”Faremo di questi bambini dei cittadini italiani a tutti gli effetti“.