Le eccellenze sarde in vetrina a Milano ad Artigiano in fiera

featured 1675290
featured 1675290

Milano, 25 nov. (Adnkronos/Labitalia) – Le eccellenze della Sardegna si mettono in vetrina alla ventiseiesima edizione di Artigiano in Fiera, in programma dal 3 all’11 dicembre a Fieramilano (Rho), tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.30. La più grande manifestazione internazionale dedicata alla micro impresa diventa anche quest’anno un palcoscenico unico per aziende e prodotti dell’area sarda. In particolare, sono 85 gli attori del territorio che, grazie al sostegno della Regione Sardegna (assessorato alle Attività produttive), si presenteranno per nove giorni alla kermesse milanese. Il pubblico potrà scoprire alcuni dei prodotti tipici del territorio, a partire dal comparto agroalimentare (dalle birre artigianali alle eccellenze del Guttiau, dai pecorini tipici ai torroni, fino ai liquori a base di mirto, alla bottarga di muggine e al pregiato tonno rosso dell’isola). Sulla ribalta ci saranno anche raffinatezze artigiane della bigiotteria e della gioielleria di qualità realizzata in corallo sardo e filigrana, ma anche l’arte della coltelleria. In fiera troverà spazio un luogo del gusto, denominato 'Sardegna golosa', che proporrà tipicità gastronomiche dell’isola come fregula, Malloreddus e le amate Seadas.

“L'artigianato artistico, tradizionale e di design – sottolinea Giovanni Chessa, assessore al Turismo, Artigianato e Commercio della Regione autonoma della Sardegna – è un settore strategico per l'isola: le imprese del comparto hanno un ruolo sociale fondamentale, se ben radicate e sostenute nei territori, possono contribuire a rivitalizzare i paesi dell'interno, generando economie locali, e a porre un argine alla tendenza all'abbandono dei piccoli centri. La Regione Sardegna, in particolare l'assessorato che mi onoro di presiedere, supporta le micro, piccole e medie aziende artigiane nel percorso verso una produzione d'eccellenza e crea le condizioni per facilitare l'incontro con la domanda, anche incentivando percorsi di digitalizzazione e internazionalizzazione”.

“Artigiano in Fiera – racconta il presidente di Ge.Fi. Gestione Fiere Spa, Antonio Intiglietta – è il luogo della valorizzazione dell’economia incentrata sulla persona e sul territorio. Con 2.350 artigiani, 510 dei quali nuovi, provenienti da 84 Paesi del mondo, il nostro evento si conferma la più grande rappresentazione di culture, la destinazione ideale per chi sceglie di sostenere la vera economia a dimensione umana, la vetrina dell’economia reale. I nostri visitatori possono compiere un vero 'giro del mondo in unico luogo' alla scoperta di regali originali e prodotti unici e naturali”.

L’ingresso ad Artigiano in Fiera è gratuito: ogni visitatore può ottenere il proprio invito sul sito in pochi e semplici click. I visitatori delle precedenti edizioni e i clienti della piattaforma online hanno già ricevuto l’invito gratuito sul proprio indirizzo e-mail. I principali mezzi di trasporto per raggiungere la manifestazione restano la linea M1 della metropolitana (fermata Rho Fiera) e le linee del passante ferroviario (Trenord) e l’Alta Velocità (Italo). I parcheggi per le auto saranno oltre 10.000. Ulteriori dettagli e aggiornamenti sono disponibili sul sito ufficiale artigianoinfiera.it e sui canali social della manifestazione.