Le elezioni di Hong Kong sono cancellate non rinviate, dice Joshua Wong

·1 minuto per la lettura

AGI -  Il governo di Hong Kong vuole cancellare le elezioni, non rinviarle: è l'accusa lanciata dal leader dissidente Joshua Wong, via Twitter.

"La lealista di Pechino Carrie Lam ha inscenato un grande presser per fuorviare i media stranieri: l'elezione è di fatto CANCELLATA, non rimandata. Il Congresso nazionale del popolo potrebbe intervenire e decidere la formazione della "legislatura provvisoria" nominando dei legislatori a favore di Pechino".

In un secondo tweet, Wong sottolinea che "la frode elettorale su più grande scala nella storia di Hong Kong è semplicemente quella di porre fine alla legislatura per sempre. Tuttavia, anche se scelgono di censurarci dal voto e dalla legislatura, non possono censurarci dal movimento per la democrazia a Hong Kong. NON POSSONO UCCIDERCI TUTTI".