Le forze dell’ordine hanno anche identificato una trentina di persone vicino alla piazza simbolo

·1 minuto per la lettura
La Polizia a Piazza Duomo dopo l'arrivo dei No Green Pass
La Polizia a Piazza Duomo dopo l'arrivo dei No Green Pass

Il bilancio della manifestazione No Green Pass a Milano del 13 novembre è stato di due arresti e quattro denunce, con le forze dell’ordine che hanno anche identificato una trentina di persone vicino Piazza Duomo.

Manifestazione No Green Pass, il tentativo di forzare il cordone di agenti e militari

Fonti di agenzia spiegano che le persone sottoposte a controlli e provvedimenti avevano cercato di forzare il cordone a protezione della piazza simbolo milanese. Proprio con esse, come paventato dallo stesso sindaco Sala giorni prima, sis arebbe creato qualche momento di tensione.

Anche fogli di via ed ammonimenti verbali alla manifestazione No Green Pass

A margine dei provvedimenti di valore penale ed identificativo sono scattate anche una decina di azioni amministrative con fogli di via ed ammonimenti orali. Le persone attenzionate da Carabinieri e Polizia a Piazza Duomo si erano infiltrate utilizzando le strade laterali di accesso ed erano “mimetizzate” nella folla di milanesi che stava facendo shopping.

Un cordone “mobile” per circondare 200 infiltrati della manifestazione No Green Pass

Piazza Duomo, per decisione del Comitato di ordine pubblico cittadino e in ottemperanza alle nuove regole disposte dal Viminale, è chiusa a qualsiasi corteo non autorizzato e lo resterà fino al 9 gennaio. Il dato è che circa 200 persone in ordine sparso sono rimaste nella piazza milanese circondate da un cordone dinamico delle forze dell’ordine. Lo scopo era quello ulteriore di evitare l’ingresso alla Galleria Vittorio Emanuele.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli