Le immagini dell'attacco aereo USA contro la Siria (VIDEO)


Gli Stati Uniti entrano nel conflitto siriano. Nella notte, infatti, da due portaerei che incrociano nel Mediterraneo, sono stati lanciati 59 missili Tomahawk contro la base di al-Shayat, a Homs. Secondo le informazioni in possesso del Pentagono, proprio da quella base martedì scorso sarebbero partiti gli aerei dell’aeronautica di Damasco con le armi chimiche che hanno ucciso 86 persone, tra cui 30 bambini, a Khan Sheikoun.

I missili Usa hanno colpito alle 20.45 ora di Washington – le 3.45 del mattino a Damasco – la base aerea di Shayrat, nella provincia di Homs. Sei persone sono morte nell’attacco americano, secondo l’esercito di Damasco. Il governatore di Homs, Talal Barazi, ha riferito che la base aerea è stata divorata dalle fiamme per oltre un’ora dopo l’attacco.

La reazione della Russia non si è fatta attendere. Secondo il presidente Vladimir Putin, Washington ha compito “un atto di aggressione contro uno Stato sovrano”, che comporterà “un danno notevole ai rapporti tra Usa e Russia, già in uno stato deplorevole”. Secondo Mosca e Damasco, inoltre, l’attacco favorisce i terroristi dell’Isis perché ha colpito la base da cui partivano le azioni contro lo Stato islamico.

Pieno sostegno alla decisione di Trump è arrivato dal premier israeliano Benyamin Netanyahu, avvertito prima dell’attacco: “Un messaggio chiaro e forte contro l’uso di armi chimiche”. Anche Londra sostiene il presidente americano Donald Trump perché ha dato “una risposta adeguata all’attacco barbaro con armi chimiche lanciato dal regime siriano allo scopo di impedire ulteriori attacchi”.


Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità