Le ipotesi sulle nuove restrizioni

·2 minuto per la lettura
Green pass
Green pass

In attesa della decisione del Cts sulla possibile riduzione della quarantena, ci sono varie ipotesi riguardo le nuove restrizioni e il Super Green pass, fino ad un eventuale lockdown per non vaccinati.

Verso il lockdown per i non vaccinati: le ipotesi

La nuova stretta del governo contro il Covid potrebbe portare ad un ampliamento dell’obbligo vaccinale, ad una riduzione della quarantena per i vaccinati e a maggiori restrizioni per i non vaccinati. L’idea del lockdown per chi non si è vaccinato, che meno di un mese fa è stata esclusa da Mario Draghi, è tornata sul tavolo del governo, a causa della nuova ondata di contagi. Questo aumento di casi, insieme ai rischi della variante Omicron, stanno convincendo il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, e quello della Pa, Renato Brunetta, a valutare l’esclusione del tampone per ottenere il Green pass da esibire sul luogo di lavoro.

Verso il lockdown per i non vaccinati: l’obiettivo finale

L’obiettivo finale, in questo momento, sarebbe il “lockdown per i non vaccinati“, come ha indicato Renato Brunetta. Se nel governo dovesse passare la linea più rigida, contro cui si sta opponendo la Lega, per 25 milioni di italiani sarà possibile andare a lavorare solo se si è vaccinati o guariti dal Covid. Dal vertice delle Regioni di questa mattina partirà la richiesta degli esperti del Cts di valutare la riduzione della quarantena per i vaccinati che hanno avuto un contatto con un positivo. Al momento chi ha ricevuto la seconda dose da meno di quattro mesi o ha già ricevuto la terza dose può fare un periodo di isolamento di soli 7 giorni, mentre per i non vaccinati è di 10 giorni.

Verso il lockdown per i non vaccinati: la richiesta dei governatori

I governatori stanno chiedendo che i vaccinati non siano costretti a fermarsi in caso di contatto con un positivo, ma possano passare “dalla quarantena all’auto-sorveglianza“, rimanendo sotto osservazione del medico di base in caso di sintomi. Nel documento dei governatori viene chiesto di abolire il tampone per i vaccinati che dovranno concludere il periodo di isolamento. Come riportato da Repubblica, il Comitato tecnico scientifico ha considerato “irricevibili” queste proposte, soprattutto in questa fase di ripresa dei contagi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli