“Le lacrime di Kabul”, l’ultima opera della street artist Laika contiene anche un omaggio a Gino Strada

E’ comparso a Roma il murales ‘Lacrime di Kabul’, realizzato dalla street artist Laika nella notte del 15 agosto in via Andrea Provana. L’opera ritrae un bambino afghano ferito alla testa e all’occhio destro che chiama il fondatore di Emergency, scomparso da pochi giorni, Gino Strada, e gli dice di avere paura. Le lacrime del bimbo sono del colore della bandiera afghana, a rappresentare la sofferenza di un intero popolo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli