Le mascherine contro il coronavirus che si possono lavare e riutilizzare

Noi italiani possiamo essere anche molto indisciplinati e, a tratti, abitati da un radicato qualunquismo che potrebbe farci apparire privi di amore per la cosa pubblica, esibito, invece, da altri.

Allo stesso tempo siamo un popolo estremamente creativo, generoso e pieno di iniziative come dimostriamo puntualmente nei momenti di necessità, quando riscopriamo di poter e saper fare cose che spesso importiamo dall'estero.

Cosi, nell'urgenza causata dalla diffusione del coronavirus, due marchi italiani Miroglio Group di Alba, azienda che produce tessuti e 11 collezioni moda donna (Motivi, Elena Mirò, per te by Krizia, Caractere ecc.) e Maeko tessuti, azienda di nicchia milanese, che produce tessuti biologici, hanno iniziato a produrre mascherine in tessuto per coprire una delle emergenze create dal covid 19.

Si tratta di due aziende a me molto care perché con Miroglio ho lavorato dieci anni come consulente fashion designer mentre Maeko mi ha fornito materiale utile per la pubblicazione del mio primo libro.

L'assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, ha ufficializzato che l'azienda di Alba si è resa disponibile a rispondere alle esigenze espresse dall'Unità di crisi e che “le mascherine che fornirà la Miroglio Group, tra l'altro, hanno il vantaggio di essere riutilizzabili, in quanto lavabili almeno una decina di volte, a differenza delle comuni mascherine usa e getta”.

Queste mascherine italiane saranno quindi anche sostenibili per l'ambiente e meno dispendiose per il consumatore. Miroglio Group sarà in grado di fornire le prime 15 mila mascherine già da sabato. Maeko, che da sempre ha scelto di distinguersi sul mercato per la produzione di prodotti sostenibili e biologici, utilizzando fibre naturali sostenibili e biodegradabili per i suoi tessuti, ha iniziato a produrre mascherine.

Queste ultime si caratterizzano per l'utilizzo di tessuti prodotti con fibre di canapa e argento o canapa e rame due mix naturalmente antibatterici, in linea con ciò che l'azienda produce abitualmente. Anche queste mascherine in tessuto antibatterico naturale saranno lavabili e riutilizzabili.