Le misure dei sindaci non bastano, i comuni tornano in lockdown.

·1 minuto per la lettura
Vibo Valentia zona rossa
Vibo Valentia zona rossa

Il covid torna a preoccupare la Calabria con specifico riferimento alla provincia di Vibo Valentia dove alcuni comuni entreranno in zona rossa per l’elevato numero di nuovi casi. Nello specifico si tratta di Acquaro e Fabrizia che torneranno in lockdown con, rispettivamente, 27 e 38 contagi.

Vibo Valentia, Acquaro e Fabrizia in zona rossa

Non sono mancate naturalmente le proteste per queste decisioni, con il sindaco di Fabrizia che in una nota ha spiegato il suo forte rammarico dovuto al fatto che già da tempo alcune misure erano state da luii messe in atto avevano per bloccare stop la circolazione massiva del contagio.

Zona rossa per Vibo Valentia, Acquaro e Fabrizia

“Dopo settimane in cui il Comune ha blindato il paese – dice Francesco Fazio, sindaco di Fabrizia – provvedendo alla chiusura di impianti sportivi, piazze e altri spazi, ha imposto l’uso della mascherina in qualsiasi occasione anche all’aperto, dopo svariate richieste all’Asp di organizzazioni di screening in piazza e a domicilio, il contagio è iniziato a scendere; non mi aspettavo che proprio adesso l’Asp proponesse la zona rossa”.

Vibo Valentia, Acquaro e Fabrizia vanno in zona rossa

I numeri di tutta la provincia riferiti all’ultima rilevazione, domenica 5 settembre, parlano di 33 nuovi positivi e 40 guariti nella provincia di Vibo Valentia, per un totale di attualemente positivi pari a 335 persone. Di questi sono 8 coloro che sono ricoverati nel reparto Covid dell’ospedale Jazzolino di Vibo. Oltre ai numeri in crescita, a non aiutare il territorio sono anche le carenze organizzative delle strutture: l’ultimo bollettino Asp sulla mappa dei positivi in ogni comune risale infatti al 30 agosto scorso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli