Le nuove disposizioni in vigore dal 15 giugno in Veneto

Luca Zaia nuova ordinanza veneto

Il Presidente del Veneto Luca Zaia ha firmato la nuova ordinanza in vigore da lunedì 15 giugno 2020. In tale data potranno riaprire cinema e teatri mentre discoteche, sagre, fiere e sale slot dovranno aspettare il 19 giugno.

La nuova ordinanza in Veneto dal 15 giugno

L’annuncio è giunto direttamente dal governatore il quale ha spiegato che, come secondo il decreto emanato da Conte, le attività relative a spettacoli cinematografici, teatri, circhi, arene e spettacoli in generale anche viaggianti ripartiranno lunedì 15 giugno. Quanto al numero massimo di spettatori, che il governo aveva disposto in 1.000 all’aperto e 200 al chiuso, ha affermato che sarà determinato in base alla capienza della struttura. L’importante sarà lasciare uno spazio libero tra le sedute fisse o rispettare un metro di distanza interpersonale.

La vera novità arriva con la ripartenza di sagre, congressi ed eventi fieristici. Mentre il Dpcm dell’11 giugno rimandava la loro ripresa a luglio, il Veneto ha optato per anticiparla al 19 giugno. Nella stessa data potranno poi riaprire dopo quattro medi di chiusura sale slot, sale gioco e sale bingo ma anche discoteche e locali.

A partire dal 25 giugno sarà poi possibile svolgere sport di squadra e di contatto, anche se la data potrebbe essere anticipata. L’ordinanza conferma poi le disposizioni già in vigore per quanto riguarda l’utilizzo delle mascherine. Questo l’appello finale di Luca Zaia: “Il tutto va interpretato con la massima prudenza, non è che da adesso si faccia festa come se niente fosse“.