Le nuove rotte marittime che nasceranno dallo scioglimento dell'Artico

no credit

AGI - Lo scioglimento del ghiaccio nell'Oceano Artico potrebbe creare nuove rotte commerciali nelle acque internazionali, riducendo l'impronta di carbonio del settore marittimo e indebolendo il controllo della Russia sulle rotte commerciali attraverso l'Artico. Lo studio, guidato dai ricercatori della Brown University, è stato pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences.

Con il cambiamento climatico che riscalda rapidamente gli oceani del mondo, il futuro dell'Oceano Artico sembra cupo. I modelli climatici mostrano che parti dell'Artico che una volta erano ricoperte di ghiaccio tutto l'anno si stanno riscaldando così rapidamente che saranno prive di ghiaccio in modo affidabile per mesi e mesi in appena due decenni.

Il cambiamento climatico dell'Artico metterà in pericolo innumerevoli specie che prosperano a temperature sotto lo zero. "Non c'è scenario in cui lo scioglimento del ghiaccio nell'Artico sia una buona notizia", ha affermato Amanda Lynch, autrice principale dello studio e professoressa di Scienze della Terra, Ambientali e Planetarie alla Brown. "Ma la sfortunata realtà è che il ghiaccio si sta già ritirando, queste rotte si stanno aprendo e dobbiamo iniziare a pensare in modo critico alle implicazioni legali, ambientali e geopolitiche".

Lo studio è stato condotto da una coppia di scienziati del clima della Brown University, che hanno lavorato con uno studioso di diritto presso la University of Maine School of Law per prevedere come lo scioglimento del ghiaccio nell'Oceano Artico potrebbe influenzare la regolamentazione delle rotte marittime nei prossimi decenni.

Hanno previsto che, entro il 2065, la navigabilità dell'Artico aumenterà così tanto da poter creare nuove rotte commerciali nelle acque internazionali, non solo riducendo l'impronta di carbonio del settore marittimo, ma anche indebolendo il controllo della Russia sul commercio nell'Artico.

"Segnalare ora questi cambiamenti in arrivo potrebbe aiutare a impedire che emergano come una crisi che deve essere risolta rapidamente, che quasi mai si risolve bene", ha concluso Lynch. "Realizzare accordi internazionali con un po' di previdenza e deliberazione è sicuramente un modo migliore per procedere".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli