Le P Zero Hard unica scelta del Wrc1 in Giappone

TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – L’ultimo rally della stagione, in Giappone, si apre con una gara piena di incidenti, prove speciali cancellate, interrotte o accorciate e colpi di scena. Alla fine, dei sei stage programmati se ne sono svolti solo quattro, che hanno visto chiudere in testa il team Toyota con Elfyn Evans. Le P Zero a mescola dura sono state l’unica scelta dei team di WRC sia nelle prove del mattino, sia per i secondi passaggi del pomeriggio. Anche la scelta di una sola spare ha accomunato tutti gli equipaggi in entrambe le fasi della giornata. Più articolata la strategia gomme nel WRC2, che in Giappone assegna il titolo e che vede temporaneamente in testa Sami Pajari su Skoda Fabia. I team RC2 hanno dato spazio, infatti, anche alle P Zero soft, al loro debutto in Giappone, preferendole in alcuni casi anche alle hard, con una scelta che si è rivelata sbagliata nonostante al mattino l’asfalto fosse più freddo e leggeri strati di umido. Nonostante le condizioni di gara caratterizzate da tracciati stretti e tortuosi, le velocità medie sono state abbastanza sostenute con Kalle Rovanpera (Toyota) a segnare il record di giornata nella SS6 Inabu Dam2 di 19.38 chilometri, vinta a una media di 94.4 km/h. “E’ una gara davvero differente dalle altre ed è interessante essere qui, perchè c’è molto da imparare per tutti noi – commenta Terenzio Testoni, rally activity manager – Per certi versi sembra il Rally di San Remo con asfalto abrasivo e tratti di strada davvero stretti e sporchi a causa dei molti tagli, con un aumento del rischio foratura per chiunque. Le gomme hard, che ancora una volta hanno assicurato assoluta affidabilità e prestazioni, sono state la scelta quasi obbligata della giornata, dato il livello di grip e usura abbastanza elevato. Da quello che si è visto finora la vera sfida di questo rally è portare le vetture intatte alla fine delle prove. Le sezioni di domani presentano asfalti leggermente meno abrasivi e generalmente meno impegnativi per gli pneumatici”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).